Sul finire degli anni ’60 cominciò a funzionare a Chiari una sede staccata dell’Istituto Tecnico Commerciale per Ragionieri Giuseppe Cesare Abba di Brescia che, dopo la soppressione della locale succursale del Liceo Classico Arnaldo, risultava essere l’unica scuola secondaria superiore clarense.

Cessata la dipendenza dall’Abba nel 1971, l’Istituto Tecnico Commerciale di Chiari è stato intitolato a Luigi Einaudi, celebre economista piemontese e primo Presidente eletto della Repubblica Italiana. Negli anni ha assistito ad un progressivo e consistente ampliamento del numero e del tipo di indirizzi di studio offerti ai giovani studenti del territorio.

Nel corso degli anni ’70 sono stati avviati prima l’indirizzo ragionieristico serale, soppresso dopo alcuni anni, e poi i Periti Aziendali e Corrispondenti in Lingue Estere.

Una forte intensificazione di questo processo di crescita e di differenziazione dell’offerta formativa garantita al territorio  è stato registrato fra anni ’80 e anni ’90, quando l’Istituto, che già aveva avviato l’indirizzo Ragionieri Programmatori, decise di aderire, primo in provincia di Brescia, ai progetti di sperimentazione assistita predisposti per gli Istituti Tecnici dal Ministero della Pubblica Istruzione. Vennero così istituiti in rapida successione il progetto IGEA (Indirizzo Giuridico Economico Aziendale) che entrò in ordinamento nell’a.s. 1996-1997, sostituendo l’Indirizzo Amministrativo per Ragionieri tradizionale, il progetto ERICA (Educazione alla Relazione Interculturale nella Comunicazione Aziendale, versione sperimentale dei Periti Aziendali) e il progetto Mercurio (versione sperimentale dei Ragionieri Programmatori); sui corsi tradizionali venne adottato il Piano Nazionale Informatica, che aggiornava i programmi di Matematica e Fisica.

Nel 1990 cominciò a funzionare l’indirizzo per Geometri, affiancato, l’anno dopo, dalla sua versione sperimentale, il Progetto Cinque.

Il rapido e vertiginoso incremento degli studenti, determinato dal successo degli indirizzi di nuova istituzione, pose ben presto e con forza il problema degli spazi e delle strutture a disposizione della scuola, costretta infatti, nei primi anni ’90, a dislocare molte classi in plessi improvvisati in Via Brescia e in Viale Cadeo.

In tempi recenti tali problemi sono stati completamente risolti con l’edificazione di una nuova moderna struttura, situata in via F.lli Sirani e divenuta definitivamente sede dell’Einaudi nel gennaio del 1999.

Nell’a.s. 1999-2000 l’Istituto è tornato ad offrire indirizzi a frequenza serale, proposti nella versione sperimentale definita Progetto Sirio, che prevede corsi sia per Ragionieri sia per Geometri.

Nell’a.s. 2002-2003 si sono costituite nell’Istituto classi di Liceo Tecnico, disponibile nelle versioni ad indirizzo amministrativo (biennio “Attività Gestionali” e triennio “Amministrazione e Controllo”) e ad indirizzo tecnico-edile (quinquennio “Costruzioni, Infrastrutture Territoriali, Salvaguardia Urbanistica”).

L’a.s. 2010-2011 ha visto l’inizio dell’attuazione della “Riforma Gelmini” che ha portato gradualmente a conclusione i corsi precedenti con la conseguente introduzione dei nuovi ordinamenti giunti definitivamente a regime nell’anno scolastico 2014/2015.

Nel medesimo anno scolastico hanno preso avvio due nuovi percorsi di studio: l’Istituto Tecnico Agrario e l’Istituto Professionale, settore servizi , con l’Indirizzo “Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale”. L’introduzione dell’Istruzione professionale ha modificato la ragione dell’istituto, passando da I.T.C.G. (Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri) a Istituto di Istruzione Superiore. L’I.I.S. “L.Einaudi” offre attualmente il biennio e il triennio tecnico AFM (Amministrazione, Finanza e Marketing), il triennio tecnico RIM (Relazioni Internazionali per il Marketing), il triennio tecnico SIA (Sistemi Informativi per l’Azienda), biennio e triennio tecnologico CAT (Costruzioni, Ambiente, Territorio) con l’articolazione Tecnologie del Legno, il biennio tecnico Agrario con le due articolazioni triennali Gestione dell’Ambiente e del Territorio e Viticoltura ed Enologia. Ai corsi tecnici si affianca anche il corso professionale agrario Servizi per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale. Dal 1999, con Decreto istitutivo n. 001990, l’Istituto “L.Einaudi” è sede di uno dei sei Centri territoriali della Provincia di Brescia di documentazione e delle risorse e servizi per l’handicap con la finalità di sostenere il processo di integrazione di tutti gli alunni con disabilità frequentanti le scuole di ogni ordine e grado, di favorire la collaborazione e le sinergie tra le Scuole, di agevolare la collaborazione tra istituzioni, Associazioni, no profit e volontariato. L’Istituto, dal 2013, aderisce alla Rete dell’ambito territoriale Franciacorta – Sebino – Ovest Bresciano che comprende 21 istituti statali relativi al territorio della Franciacorta e del Sebino. Attualmente l’Istituto conta circa 1000 studenti, 49 classi e 110 insegnanti.